Ossa per la vita

Ruthy Alon insegna presso: Ass.ne Studio Metodo Feldenkrais- Prato

“Ossa per la vita” è un programma di movimento che stimola in particolare la resistenza delle ossa e migliora l’allineamento. E’ ideato dall’insegnante Ruthy Alon (Senior Trainer) e basato sul Metodo Feldenkrais®.
Le ossa mantengono la loro resistenza ed elasticità grazie agli stimoli che ricevono quotidianamente. Le lezioni di “Ossa per la vita” ripropongono le pressioni adatte a rafforzare lo scheletro e rieducano gli schemi motori alla base della camminata, nostra principale fonte di rafforzamento delle ossa.
Tramite i principi alla base del Metodo si risveglia l’elasticità articolare che il corpo naturalmente possiede. Questo, oltre a rendere leggere le nostre azioni, migliorerà la trasmissione della pressione tra un segmento osseo e l’altro, definita “effetto domino”.

A  chi è rivolto
E’ adatto in particolare nei casi di osteopenia, osteoporosi e osteoartrosi; è rivolto inoltre a chi intende migliorare la stabilità, la camminata e rendere più funzionali e sicure azioni quotidiane come ad esempio alzarsi e sedersi.

Integrare questa attività a una camminata regolare permette di mantenere un buono stato di salute generale e delle ossa, migliorando lo stile di vita e la vitalità. La camminata effettuata con un buon ritmo inoltre rivitalizza la circolazione periferica, favorisce l’assorbimento degli elementi nutritivi da parte delle ossa e i processi di scambio metabolico tra sangue e ossa.

Cosa dicono gli studenti…

 

Perché si parla di pressione?
Quando siamo in piedi e o camminiamo la massa del corpo esercita, per effetto della forza di gravità, una pressione sulle ossa che sono disposte sull’asse verticale. Questa pressione si trasmette secondo un “effetto domino” e tramite le articolazioni attraversa i nostri segmenti ossei stimolandoli.
La lezione è una condizione protetta che rispetta le necessità della persona e utilizza specifici strumenti come “l’imbrago” che permettono la pratica nei casi di fragilità osteoarticolare e mancanza di abitudine al movimento che a sua volta limita il senso di sicurezza nelle azioni quotidiane e la fiducia nella propria stabilità.

 Alcuni strumenti di “Ossa per la vita”
Tramite un imbrago realizzato con un telo ricordiamo al nostro corpo un allineamento più efficace e stabile per svolgere i movimenti in piedi. Nel lavoro a terra invece, attraverso leggere spinte dei piedi o mani alla parete, riproduciamo in modo sicuro e funzionale le pressioni adatte a stimolare le ossa e ristabilire l’equilibrio muscolare. L’utilizzo di piccoli carichi inoltre permette di aumentare la pressione sulle ossa e altro ancora.
Il movimento alla base del Metodo Feldenkrais consente di avvicinarsi con facilità e piacere al movimento in quanto riutilizza i modelli neuromotori alla base del nostro movimento.

Per informazioni sul programma: bonesforlife.info

Negli ultimi anni
Ruthy Alon ha ulteriormente arricchito il programma grazie alle esperienze, i feedback e le necessità emerse dall’insegnamento di “Ossa per la vita”. La Alon sotto il termine “Movement Intelligence” ha racchiuso tutti i programmi da lei creati di cui l’ultimo, ”Solutions o Soluzioni per una mobilità ottimale” rappresenta il completamento del suo percorso pedagogico. Tutto questo, arricchito dall’esperienza dell’insegnante, permette di offrire allo studente-utente un bagaglio formativo ampio e creativo.

Attraverso le lezioni di gruppo o individuali l’insegnante stimola a delle risposte motorie personali e non all’imitazione del gesto, motivo per cui la maggior parte delle indicazioni vengono date verbalmente durante la lezione e non mostrando i movimenti. Il sistema nervoso della persona ha modo così di elaborare una risposta motoria frutto del proprio percorso e fare propri modi più efficienti di muoversi. Il linguaggio del Movement Intelligence è basato quindi sul Metodo Feldenkrais definito anche di apprendimento organico.
In questo Metodo gli esercizi, non a caso definiti processi, sono concepiti come un grande laboratorio in cui migliorare, attraverso prove ed errori, gli atti motori da riutilizzare all’esterno nel nostro quotidiano.

Certified Movement Intelligence Teachers and Trainers (by country)

“Habits are not terminal. Part of the habit is believing that it can’t be any different.”

Ruthy Alon